Avatar for Emerson Welch

by Emerson Welch  |  Febbraio 17, 2023

Authoring strutturato: un modo semplice per ottenere un maggiore controllo dei tuoi contenuti e aumentare l’efficienza del flusso di lavoro

Martin Owen

Recentemente ho parlato di un white paper pubblicato da Frost & Sullivan Automazione dei contenuti: l’ingrediente essenziale per un ecosistema di gestione del ciclo di vita dei contenuti agile e di successo che sottolinea il motivo per cui le organizzazioni devono trasformare i propri ecosistemi di contenuti per soddisfare le odierne esigenze di output digitale e misurare meglio il ROI delle loro strategie di contenuto.

Un pilastro fondamentale per una strategia di gestione dei contenuti di successo è capire come i tuoi team di contenuti lavorano insieme su come vengono creati i contenuti e sapere che il contenuto che esce dalla porta sta raggiungendo obiettivi e obiettivi. Con i contenuti aziendali oggi in grande evoluzione dalla stampa per supportare tutto ciò che è digitale, sono inevitabilmente emerse sfide per i team responsabili della creazione, gestione e pubblicazione dei contenuti. Poiché oggi il pubblico controlla i contenuti che desidera, amplifica l’importanza di garantire che i contenuti creati siano adatti allo scopo e raggiungano il pubblico giusto tramite il loro dispositivo preferito per un consumo ottimale.

Le aziende in genere hanno più esperti in materia (PMI) che troppo spesso lavorano in silos. In molti casi, i contenuti vengono sviluppati in forme duplicate, contengono informazioni obsolete e non soddisfano i requisiti normativi che variano a seconda del settore e dell’area geografica. Uno dei maggiori svantaggi della creazione di contenuti in silos che può portare la tua azienda a fornire contenuti senza valore al tuo cliente o potenziale cliente. L’orgoglio viene prima della caduta, quindi non limitarti a pensare “Ci piace, funzionerà!” Senza una piattaforma di pubblicazione centralizzata, il più delle volte potrebbe funzionare in un formato ma non negli altri.

Se vuoi che la tua strategia per i contenuti abbia successo nell’era digitale di oggi, è il momento di assumere il controllo e migliorare l’efficienza nei processi di creazione dei contenuti.

Le PMI vogliono concentrarsi su ciò che sanno fare meglio, creare contenuti

Le tue PMI ricercano e distribuiscono costantemente conoscenze preziose per supportare i tuoi obiettivi aziendali. Ma troppo spesso, le singole PMI hanno il proprio modo di lavorare con molte che lo sviluppano autonomamente in silos. Questo è problematico per il processo di produzione di contenuti aziendali perché coinvolge più reparti, utenti, tipi di contenuto, tipi di file, processi di collaborazione, consumatori di contenuto e dispositivi di consumo di contenuto. L’automazione dei contenuti consente alle tue PMI di passare dalla creazione di documenti statici “una tantum” in cui il contenuto è bloccato all’interno di un PDF a un approccio di creazione strutturato e modulare. Ciò consente loro di utilizzare la loro familiare applicazione Microsoft Word, invece di sviluppare contenuti che supportano pubblicazione omnicanale. Possono trasmettere le loro conoscenze creando componenti di contenuto riutilizzabili che possono essere utilizzati rapidamente per qualsiasi output digitale.

Creazione strutturata low-code/no-code: il semplice pulsante per creare contenuti su larga scala

Le tecnologie low-code/no-code migliorano i flussi di lavoro di creazione dei contenuti ed eliminano i processi manuali che richiedono tempo e sono soggetti a errori. Le PMI possono facilmente creare componenti di contenuto riutilizzabili in Microsoft Word contrassegnati con metadati XML e conservati in un repository CCMS centrale per la gestione delle versioni.

I creatori di contenuti ora hanno più controllo prendendo a sapproccio di authoring strutturato basato su XML e non è necessario impantanarsi in tecnicismi perché non sono richieste competenze tecniche o formazione. Quando gli autori hanno bisogno di un contenuto specifico, possono cercarlo facilmente utilizzando il tag per estrarre il contenuto più aggiornato e controllato dalla conformità. I componenti di contenuto strutturato migliorano notevolmente anche l’efficienza dell’autore e riducono il rischio di pubblicare materiale obsoleto. I componenti di contenuto supportano anche la pubblicazione omnicanale. Gli autori possono creare un modulo di contenuto semplice da personalizzare, regionalizzare e distribuire su stampa, Web, dispositivi mobili e altri output digitali per un consumo ottimale.

Per raggiungere il successo della strategia dei contenuti organizzativi, devi prima potenziare il successo dei tuoi team di contenuti. La tecnologia di automazione è la chiave del successo. Semplifica l’efficienza del flusso di lavoro e consente ai creatori di contenuti di controllare i contenuti che producono. Le organizzazioni possono accelerare il loro time-to-market con la tranquillità di sapere che i contenuti forniti supportano i loro obiettivi di business globali.

Per saperne di più sui vantaggi di low-code/no-code per la tua strategia per i contenuti aziendali, vai Qui.

Per leggere il white paper, Automazione dei contenuti: l’ingrediente essenziale per un ecosistema di gestione del ciclo di vita dei contenuti agile e di successo, vai Qui.

Per saperne di più su Quark Publishing Platform NextGen e su come può aiutarti nel tuo percorso verso la gestione del ciclo di vita dei contenuti, puoi richiedi una demo.

Copied to clipboard

Recent Blogs

Affrontare la complessità dei contenuti aziendali – l’aggiunta dell’automazione la rende facilmente raggiungibile

  • |

Celebrare la creatività: L’entusiasmo di Naman Kumar per il design con QuarkXPress

  • |

Creatività senza confini: La passione di Ove Detlevsen per la stampa

  • |