Avatar for Emerson Welch

by Emerson Welch  |  Maggio 9, 2023

Contenuti intelligenti: il gioiello della corona per una strategia di contenuti aziendali di successo

Smart Content

Le organizzazioni stanno comprendendo il ruolo dei contenuti nel supportare gli obiettivi aziendali e alimentare la crescita. I contenuti sono probabilmente l’asset più importante che viene utilizzato per coinvolgere il pubblico, trasformare i potenziali clienti in clienti e coltivare i clienti esistenti per sostenere partner fidati a lungo termine. Ma le organizzazioni stanno considerando una strategia di Smart Content? E sono in grado di capire cosa sia realmente lo Smart Content?

Con la creazione e la pubblicazione di così tanti contenuti, le aziende potrebbero non sapere se i contenuti creati stanno effettivamente raggiungendo i risultati desiderati. In particolare, gli approfondimenti necessari per capire se i contenuti giusti stanno raggiungendo il pubblico giusto al momento giusto e attraverso il dispositivo preferito per un consumo ottimale. Questo ha portato a un cambiamento sismico nel modo in cui le organizzazioni creare e distribuire contenuti. I creatori di contenuti devono essere dotati di strumenti in grado di fornire contenuti personalizzati, di alto valore e controllati dalla conformità in modo più rapido, accurato e con costi minori per l’azienda rispetto al passato.

Ma come sostenere questo cambiamento all’interno del vostro ecosistema di contenuti? Si tratta di infondere “intelligenza” nei vostri processi di contenuto. Questa è la prima parte di una serie di blog in tre parti che svela tutti gli strati dello Smart Content: cos’è e perché le organizzazioni ne hanno bisogno, come mettere in pratica lo Smart Content e come misurare il ROI dello Smart Content.

L’evoluzione dei contenuti

Esiste ancora un mercato per i documenti stampati. Tuttavia, le attuali esigenze digitali dei consumatori, unite alla loro mentalità “anytime-anywhere”, hanno fatto sì che il pubblico esterno assumesse il controllo dei contenuti che desidera, quando desidera visualizzarli e sul dispositivo che preferisce. Il “vecchio modo” di produrre contenuti in tutta l’organizzazione – dalla concezione all’esecuzione – era un’esperienza scoraggiante, tipicamente ancorata a processi manuali e soggetti a errori associati alla scrittura, alla revisione, all’approvazione e alla distribuzione dei contenuti ai destinatari attraverso una varietà di canali.

Una fase molto trascurata è stata quella di determinare se una parte, o anche solo una parte, di quei contenuti fosse conforme alla conformità normativa e producesse i risultati desiderati. In altre parole, il “vecchio modo di creare e distribuire i contenuti” non disponeva degli approfondimenti necessari per sapere se i contenuti erano aggiornati, personalizzati e se erano quelli effettivamente desiderati dal pubblico.

Affinché le strategie di contenuto abbiano successo e supportino la crescita del business, oggi le organizzazioni devono adottare pratiche intelligenti per il processo di creazione e distribuzione dei contenuti. Le tecnologie di automazione sono il fiore all’occhiello per eliminare i silos di creazione dei contenuti tra le linee di business aziendali, rafforzando la collaborazione e supportando un time to market più rapido con contenuti personalizzati e di valore. L’automazione supporta anche la capacità di infondere metadati nei componenti dei contenuti, in modo che gli esperti di materia (PMI) possano concentrarsi sulla condivisione delle conoscenze, senza essere bloccati dai tecnicismi. Supporta la vostra capacità organizzativa di creare “Smart Content”.

Che cos’è il contenuto intelligente?

Smart Content è ciò che noi chiamiamo authoring basato su XML e pubblicazione automatizzata di contenuti business-critical. Consente alle organizzazioni di creare e riutilizzare i contenuti, sostenendo la loro capacità di trarre vantaggio dalla pubblicazione dinamica. Le basi di Smart Content sono tecniche, ma comprenderne il valore è semplice.

Smart Content consiste nel far sì che le organizzazioni ripensino al modo in cui creano i contenuti. Si tratta di ridurre la complessità dei contenuti e di dare ai team che si occupano di contenuti la possibilità di condividere facilmente le conoscenze e di creare componenti di contenuto riutilizzabili che possono essere identificati rapidamente, etichettati e utilizzati per qualsiasi output digitale. Ad esempio, con i componenti di contenuto contestuali, gli autori passano dalla creazione di contenuti “statici” alla creazione di contenuti “statici” contenuti di alto valore infarciti di metadati che catturano non solo le parole da leggere, ma anche il significato e lo scopo di quelle parole.

I creatori di contenuti possono anche cercare e taggare facilmente i contenuti più aggiornati e controllati dalla conformità da un repository centrale, e sentirsi sicuri sapendo che il contenuto più accurato e personalizzato viene fornito rapidamente e per qualsiasi canale mediatico. Supporta un sistema di successo strategia di pubblicazione omnichannel dandovi il potere di COPE: creare uno, pubblicare ovunque.

Rimanete sintonizzati per il mio prossimo blog che parlerà di come mettere in pratica lo Smart Content all’interno della vostra organizzazione.

Leggi Guida per principianti ai contenuti intelligenti eBook.

Per saperne di più su Quark Publishing Platform NextGen e su come può supportare una strategia di Smart Content, Richiedi una demo.

Copied to clipboard

Recent Blogs

Quali sono, secondo le organizzazioni, i principali vantaggi dell’implementazione di un CCMS? I risultati possono sorprendere o meno

  • |

Semplificare i processi dei contenuti: Un progetto per il successo CMC attraverso il riutilizzo e l’automazione

  • |

L’automazione dei contenuti è essenziale nella farmacovigilanza: Come la piattaforma editoriale NextGen di Quark aiuta a garantire una distribuzione dei farmaci efficace, accurata e sicura

  • |