Avatar for Emerson Welch

by Emerson Welch  |  Dicembre 8, 2022

Using Content to Drive B2B Revenue Growth

Content

Ho scritto molto sul ruolo fondamentale dei contenuti all’interno dell’azienda. È una risorsa aziendale preziosa che è fondamentale per il viaggio digitale di un’organizzazione. Deve essere creato, gestito e distribuito tenendo presente la conformità (che può variare a seconda del settore verticale e della regione globale) e, cosa forse importante, il contenuto deve svolgere un ruolo fondamentale nel supportare il percorso del cliente. Se fatti bene, i tuoi contenuti faranno molto di più che informare, ma coinvolgeranno veramente e fungeranno da catalizzatore per costruire credibilità e fiducia a lungo termine. I contenuti devono essere considerati ponderati, propositivi e parte del flusso di entrate.

Vorrei parlare di quest’ultimo punto. Sappiamo che il contenuto ha un impatto diretto sull’esperienza del cliente che stai cercando di ottenere. Può anche differenziare la tua attività e darti un vantaggio tra clienti, potenziali clienti e il mercato nel suo complesso. Ma sai come misurare il successo delle tue strategie di contenuto?

Le organizzazioni vogliono credere che stanno creando e pubblicando contenuti personalizzati che i loro potenziali clienti desiderano effettivamente e, soprattutto, li stanno raggiungendo nel posto giusto, al momento giusto e tramite il loro dispositivo preferito per un consumo ottimale. In realtà, tuttavia, molte organizzazioni non dispongono di una solida infrastruttura di contenuti per misurare il vero impatto delle loro strategie di contenuto.

Siamo stati fortunati ad aver avuto l’opportunità di sponsorizzare il recente webinar con il Content Marketing Institute (CMI). “The Role of Content in B2B Revenue Growth” con la relatrice ospite Phyllis Davidson, VP, Principal Analyst di Forrester.

Durante il webinar, Phyllis ci ha detto che, secondo il rapporto sull’indagine sullo stato dei contenuti B2B del 2022 di Forrester, quasi la metà (47%) degli intervistati si considera un principiante nel tracciare le metriche sull’impatto del contenuto che indicano se il contenuto è in risonanza con il pubblico, mentre il 29% ha affermato che la loro organizzazione non dispone di un metodo per attribuire i contenuti alle opportunità e/o alle entrate. È un campanello d’allarme per le organizzazioni. Molti non solo pubblicano troppi contenuti che provocano angoscia e/o un’esperienza del cliente sconnessa, ma continuano anche a girare le ruote con silos funzionali che non solo interrompono il percorso del cliente, ma portano a un crescente spreco di contenuti. Mancano di un’infrastruttura per le operazioni sui contenuti coerente ed efficace per misurare l’impatto dei contenuti sul pubblico a cui sono destinati e sulla propria attività.

Secondo Phyllis, Forrester ha condotto studi su ciò che i clienti pensano del contenuto del fornitore. Uno studio recente ha riportato che il 69% degli intervistati afferma che se non riceve contenuti significativi, è improbabile che continui la relazione. Il 61% afferma che i fornitori forniscono loro troppi contenuti e il 63% afferma che il materiale che riceve dai fornitori riguarda più lo stile creativo e non abbastanza sostanza di valore.

È fondamentale che i contenuti forniti soddisfino le esigenze dei tuoi clienti. Se la tua organizzazione crea contenuti in silos, il risultato è un flusso di gestione del ciclo di vita dei contenuti non riuscito che a sua volta influisce sulla tua capacità di supportare con successo il percorso del cliente.

Durante il webinar, Phyllis ha parlato di come le organizzazioni che vogliono migliorare l’esperienza del cliente devono prima migliorare le loro operazioni relative ai contenuti. Ha notato come le aziende siano “su una ruota del criceto” offrendo così tanti contenuti ma non abbiano la capacità di misurare il successo dei loro contenuti, semplicemente perché non sono in grado di gestirli.

Quark conosce i contenuti e ha una lunga storia nella fornitura di strumenti che aiutano le aziende ad affrontare l’intero ecosistema del ciclo di vita dei contenuti. Le funzionalità di intelligence integrate disponibili in Quark Publishing Platform (QPP) NextGen consentono alle organizzazioni di misurare in che modo i loro contenuti vengono consumati da un pubblico esterno con approfondimenti accurati su coinvolgimento e consumo per prendere decisioni intelligenti basate sui dati su quali contenuti dovrebbero essere riutilizzati, riproposti o pensionato. Il ROI dei contenuti può essere misurato confrontando i costi di produzione con solidi report e analisi del consumo self-service.

La piattaforma supporta i metadati e la tassonomia, che è la chiave per un’efficace gestione dell’inventario dei contenuti. Puoi vedere quale contenuto ha più valore per il tuo pubblico e taggarlo con metadati che aggiungono contesto e significato al contenuto. In questo modo è semplice trovare le risorse che vengono consumate di più dal tuo pubblico. La tua organizzazione può capire meglio quale contenuto è stato un fattore che ha contribuito alla firma di un nuovo cliente (ad esempio) e informare meglio il tipo di contenuto che crei in futuro per supportare la crescita aziendale.

Guarda “Il ruolo dei contenuti nella crescita dei ricavi B2B” e scopri come far funzionare i tuoi contenuti per te.

Per saperne di più su Quark Publishing Platform e su come può aiutarti a misurare il ROI delle tue strategie di contenuto, puoi farlo richiedi una demo.

Copied to clipboard

Recent Blogs

L’automazione dei contenuti è essenziale nella farmacovigilanza: Come la piattaforma editoriale NextGen di Quark aiuta a garantire una distribuzione dei farmaci efficace, accurata e sicura

  • |

Creatività senza confini:Il viaggio di Chris Martin come innovatore creativo

  • |

Utilizzi il riconoscimento AI nelle biblioteche di immagini locali per cercare facilmente le immagini.

  • |