Avatar for Martin Turner

by Martin Turner  |  Febbraio 24, 2022

Le 10 leggi dell’editing

The 10 Laws of Editing

Imparare ad amare il processo di modifica del design dei contenuti

La parte entusiasmante del desktop publishing è creare pagine che soddisfino l’occhio e attirino l’attenzione. Ma un designer passa molto tempo a riconciliare i requisiti contrastanti dei clienti per modifiche e miglioramenti. Condivido alcune lezioni che ho imparato per rendere il processo di revisione e approvazione più veloce e più piacevole sia per il design che per il cliente.

1. La modifica non è un’aggiunta al progetto; l’editing è il progetto.

Quando qualcuno viene da te come designer per il suo progetto, lo fa perché per lui il risultato è più importante dell’offerta più economica possibile su Fiverr. La parte interessante è il design e il layout, ma la parte che lo rende un prodotto di alta qualità è la finitura. Come mi disse una volta un amico tipografo: “Il primo 80% di qualità si ottiene facilmente”. La modifica può occupare fino al 75% del carico di lavoro totale di un progetto.

2. Se fai in modo che i loro layout abbiano un bell’aspetto, ti assumeranno di nuovo. Se rendi piacevole il processo di modifica associato, non assumeranno mai nessun altro.

I designer e i tipografi odiano l’editing, ma anche i clienti, soprattutto quando quattro o cinque persone rendono il processo più stressante fornendo il proprio contributo. Se tu, il designer, puoi gestire le modifiche per loro in un modo che lasci tutti felici, allora sarai il loro designer preferito, anche se costa cinque volte il prezzo. Come raggiungere questo obiettivo? Vedi la sezione finale dell’articolo.

3. Il miglior flusso di lavoro è quando un singolo contatto ti dà tutte le modifiche finali in una volta. Ma se lo avessero, non avrebbero bisogno di te.

Se una persona raccoglie e consegna tutte le modifiche per te, allora la tua vita diventa facile. Tuttavia, questo non accade quasi mai su progetti grandi o importanti. Qualcuno da qualche parte ha il compito disordinato di allineare questi input. Essere la persona che lo fa è spesso la differenza tra l’essere un designer di prodotti e una parte chiave, preziosa e insostituibile del team.

4. Le decisioni irrisolte spesso avranno un impatto sul processo di modifica.

Molto spesso comitati, gruppi e coautori non saranno d’accordo su cosa dovrebbero includere i contenuti di un determinato progetto. È nella natura umana ritardare il processo decisionale fino alla scadenza del montaggio. Ora i loro problemi sono i tuoi problemi.

5. Le decisioni irrisolte di solito riflettono il conflitto sul lato del cliente.

Oltre a richiedere più lavoro, le decisioni irrisolte spesso indicano un conflitto all’interno del team del cliente. Sebbene ti possano essere presentate modifiche senza merito, la persona o le persone dietro tali modifiche devono essere prese sul serio. Non riuscire a gestire (o almeno riconoscere) il lato emotivo della confusione di editing del cliente può portare all’improvviso abbandono del progetto.

6. Le modifiche scartate in precedenza potrebbero dover essere ripristinate in seguito.

Anche se frustrante, dovresti sempre conservare molte versioni del documento. Le modifiche principali dovrebbero significare un nuovo salvataggio con un nuovo numero di versione, ad esempio Documento 1-1-1.qxp diventa Documento 1-1-2.qxp. Utilizzo QuarkXPress’s funzione di backup automatico (nelle preferenze) per garantire che le versioni secondarie vengano mantenute.

7. I clienti continueranno ad apportare modifiche fino alla scadenza.

Le persone continueranno a inviarti modifiche fino all’ultimo minuto. Non essere sorpreso da questo.

8. Provare per credere: rendere visivo il processo di editing.

Rendere visivo il processo di modifica (vedi sotto) dà al cliente un’enorme sicurezza che ciò che sta chiedendo stia effettivamente accadendo.

9. Non mischiare mai la modifica di parole, numeri e immagini (fai una pausa tra i passaggi).

Fai una pausa tra il lavoro su parole, numeri e immagini o disegni. Qualcosa su come funziona il cervello significa che puoi facilmente trascurare problemi enormi se salti tra i tre.

10. Più grande è il progetto, più modifiche. Pianificali dall’inizio.

Quando stabilisci il prezzo di un progetto, ricorda che non solo ci saranno più modifiche in un progetto più grande e più importante, ma che ce ne saranno proporzionalmente di più. Dai un prezzo, ma sii preparato quando proponi di spiegare il tuo processo di editing.

QuarkXPress ha alcune funzionalità che riducono le frustrazioni del processo di editing. Mi ha fatto piacere condurre un webinar intitolato “Imparare ad amare il processo di editing” in cui spiego quali sono alcuni di essi.

Guarda subito il webinar.

Copied to clipboard

Recent Blogs

Affrontare la complessità dei contenuti aziendali – l’aggiunta dell’automazione la rende facilmente raggiungibile

  • |

Celebrare la creatività: L’entusiasmo di Naman Kumar per il design con QuarkXPress

  • |

Creatività senza confini: La passione di Ove Detlevsen per la stampa

  • |